Cos'è la Falconeria

News

Chiunque senta parlare di Falconeria inizia col domandarsi che cosa sia e cosa significhi essere Falconiere. In base alla definizione classica con il termine Falconeria si intende “L’arte venatoria che consente di catturare prede selvatiche nel loro ambiente naturale per mezzo di rapaci addestrati”. Risulta pero' oggi difficile racchiudere in un'unica definizione questo termine con il quale non si identifica un hobby o una moda, ma una passione, una filosofia di vita fondata sul profondo legame interiore che si instaura con un uccello da preda.

Essere Falconiere oggi, nella societa' consumistica nella quale viviamo, non implica solo acquistare e detenere un rapace ma anche conoscerne i bisogni, e' infatti compito del Falconiere quello di far volare libero l’animale e permettergli di cacciare nelle migliori condizioni attenendosi alle leggi vigenti. Gli uccelli rapaci sono inoltre per natura creature orgogliose e come tali vanno rispettati. Ogni Falconiere dev’essere inoltre consapevole del fatto che la pratica di quest’arte e la gestione di un rapace puo' comportare sacrifici, limitazioni e difficolta' nella vita quotidiana, personale e professionale. Questo percorso di vita va quindi affrontato in maniera responsabile con tutti i pro ed i contro che cio' comporta.

Per il neofita che tiene la prima volta il suo primo rapace sul pugno, il mare di emozioni che si sprigionano e' talmente intenso e pervasivo che se non si ha la perfetta padronanza e coscienza di cio' che si sta facendo aumenta la possibilita' di commettere degli errori e di conseguenza anche il rischio di compromettere un legame che potrebbe divenire fantastico e memorabile. Per questo per avvicinarsi a quest’arte e' estremamente necessaria la presenza di un mentore.

I REQUISITI DEL FALCONIERE secondo Harold Melvin Webster, decano dei falconieri nord-americani

1) La Falconeria non è cosa per tutti; la Falconeria non è per i bambini.

2) Se il vostro interesse nella Falconeria è principalmente quello di prendere della selvaggina, allora NON cimentatevi nella Falconeria.

3) Se il vostro interesse è solo mosso dal fatto che i rapaci sono spettacolari e quest'arte insolita, allora NON cimentatevi nella Falconeria.

4) Se pensate che portare un falco sul pugno sia un bel modo per attirare l’attenzione, avete ragione; ma questa non è Falconeria.

5) Se amate gli uccelli e pensate che un falcone o un astore sarebbero insoliti animali domestici, fareste meglio a riconsiderare tutto, perchè non sono certo animali domestici!

6) Se volete cacciare nella stagione di caccia, pescare nella stagione di pesca, andare in vacanza d’estate e frequentare le località sciistiche di inverno e dimenticare l’unico divertimento finchè non torna di nuovo la giusta occasione, allora NON provate a tenere dei rapaci.

7) Soprattutto, se siete una persona indaffarata, con incarichi in molti clubs, società e attività sociali, allora NON tentate di far entrare a forza da qualche parte anche la Falconeria, perchè semplicemente non avete tempo.

8) Se siete sensibili alle critiche, o vi preoccupate di "quello che dirà la gente", allora decisamente evitate qualunque cosa abbia a che fare con quest’arte.

9) Ma, se avete un profondo interesse per il mondo esterno; se amate la vita e gli esseri viventi con sufficiente profondità e ampiezza da essere più che sentimentali; se cogliete le occasioni e vi aspettate l’inaspettato, se riuscite a vedere nei predatori l’incarnazione di tutte quelle alte qualità che noi soprattutto ammiriamo, qualità di forza, coraggio, energia, coordinazione e perfezione fisica che li pongono al di fuori e sopra altre forme di vita; se riuscite ad afferrare nel loro modo di vivere qualcosa di spettacolare e drammatico che vi piacerebbe condividere, se tutto questo è la vostra ragione base per un tale interesse, allora la Falconeria è per voi e voi potrete, col tempo e la pratica, diventare un Falconiere.

10) Un'alta qualità desiderabile è un profondo senso di responsabilità nei confronti degli uccelli che tenete.

11) Se le vostre condizioni di lavoro nel posto in cui vivete sono tali per cui è impossibile far volare i vostri uccelli più di una volta a settimana, quasi sicuramente non otterrete molto dai vostri sforzi.

12) Se invece anteponendo a tutto la salute dei vostri rapaci e sacrificando altre attività, vi è possibile mettere gli uccelli in volo da quindici minuti fino a un’ora al giorno, o anche un giorno si e uno no, e se potete far ciò in una tabella di tempo regolare, allora sarete praticamente sicuri di ottenere dei successi.

“Forse la cosa piu' complicata della falconeria e' l’incapacita' dell’uomo di dominare i rapaci e la strana relazione che s’instaura tra questi due esseri viventi. E’ la contraddizione di questo rapporto, il fatto che l’uomo per controllare l’uccello deve rendersi conto del suo stato d’inferiorita', che alla fine porta ad una sorta di collaborazione e comprensione. La falconeria e' una splendida lezione d’umanita': qui si ottiene qualcosa solo con l’umilta', pazienza e comprensione, più che con la forza. In passato il falconiere era visto come una persona positiva perche', per essere tale, aveva dovuto imparare a dominarsi e ritengo che presto godremo di nuovo di questa considerazione.”

Harold Melvin Webster

"La Falconeria non e' solamente un sistema differente di caccia, ma e' l'arte che ha elevato l'uomo alla massima, profonda e libera alleanza con l'animale."

Félix Rodríguez De La Fuente